Le piastrelle cementine sono diventate ormai un trend decorativo che, personalmente, adoro: possono dare un tocco di carattere alla propria casa. I loro colori spezzano la monotonia del tono su tono; il loro design le rende un vero e proprio pezzo d’arredo. Sono un genere di piastrella che o ami, o odi. Tutto dipende dal tuo gusto. Quello che mi sento di dirti è che, se ti piacciono e le vorresti tanto nella tua casa, non far caso a chi ti dice che con il tempo stancano o che poi la moda passa. E’ la tua casa e decidi tu.

Ecco delle soluzioni originali per integrarle con il resto delle piastrelle e dell’ambiente: lasciati ispirare!

Posa le cementine in bagno e lascerai i tuoi ospiti senza parole.

Il bagno è la stanza dove puoi esprimere tutta la tua personalità: le cementine sono perfette per ottenere l’effetto wow e lasciare i tuoi ospiti a bocca aperta.

Dove puoi posare queste piastrelle decorative? Ho individuato tre possibili soluzioni:

-realizzare un pavimento di cementine;

-posarle come decori sul rivestimento del bagno;

-utilizzarle per le pareti interne della doccia.

Se decidi di posarle nel pavimento, poni molta attenzione alle tonalità del bagno. A seconda del colore dominante, scegli delle cementine in gres che, con i loro disegni, riprendano quel colore e per le pareti utilizza delle piastrelle in gres a tinta unita. il risultato sarà una sorta di pavimento patchwork.

Se invece hai un bagno grande e spazioso, e temi che l’effetto di un intero pavimento con le cementine possa risultare pesante, considerale come degli inserti gioiello. Posale quindi inserendo alcuni pezzi tra le altre piastrelle del pavimento, creando una sorta di scacchiera disordinata.

Anche il rivestimento del bagno può essere personalizzato con queste piastrelle decorate: puoi scegliere se realizzare un’intera parete (magari quella dietro al mobile bagno) con le cementine, oppure se creare delle fasce (orizzontali o verticali) che spezzano la continuità delle altre mattonelle da rivestimento.

E se invece volessi una doccia particolare? L’interno della doccia ormai è la parte del bagno che più si ama personalizzare. Ecco perché ti consiglio, se vuoi fare qualcosa di diverso, di rivestirla con le cementine in gres. Il vantaggio di queste piastrelle è che non devi preoccuparti né che possa vedersi il calcare (i disegni lo mimetizzano), nè della pulizia. Devi considerare che le cementine in gres sono normali piastrelle in gres porcellanato, soltanto un po’ più colorate.

Cementine esagonali per il rivestimento bagno: giochi di colori e asimmetrie

Le cementine, oltre ad essere particolari per il loro design, le puoi trovare anche con una forma diversa dal solito. Mi sto riferendo alle cementine esagonali. Esse sono a forma di esagono e possono essere o in tinta unita, oppure bicolore. La loro particolarità è data proprio dalla forma. Se le posi nel pavimento del bagno, puoi creare una sorta di tappeto con le piastrelle: Incastrandole con le altre mattonelle, avrai davvero un pavimento diverso dal solito.

Se invece le utilizzi come rivestimento bagno, ti consiglio, per non appensatire l’ambiente, di non andare fino al soffitto, ma di fermarti circa a 1,2 mt o 1,5 mt. L’effetto che otterrai è quello di un rivestimento a diverse altezze, conferendo personalità, movimento e originalità al bagno. Questo è proprio quello che i nostri clienti hanno deciso di fare nel bagno degli ospiti. Di seguito ti ho messo delle foto così puoi renderti meglio conto dell’effetto finale che potresti ottenere.

Le cementine in cucina: come scegliere il giusto colore e decoro

La cucina, assieme al bagno, è una stanza molto complessa, dal punto di vista degli abbinamenti, da realizzare. Per renderla vivace e spezzare la monotonia dei colori neutri che spesso si tende a scegliere (si sa, la cucina deve durare per molti anni, quindi si scelgono sempre dei colori che con il tempo siano sempre attuali e non troppo ciassosi), puoi considerare di posare le piastrelle cementine in gres come paraschizzi della cucina. Se non vuoi esagerare, scegli delle cementine con delle gradazioni di colore tono su tono, per esempio sulla scala dei grigi o dei beige. Se invece vuoi rendere allegra e piena di vita la tua cucina, puoi scegliere le cementine tutte colorate, quindi con inserti di colori sgargianti come il blu, rosso o verde.

Anche per quanto riguarda il decoro sulla superficie, hai ampia scelta: se preferisci uno stile più pulito e moderno, ti consiglio di optare per le cementine con forme geometriche. Alternativamente, puoi posare delle cementine con decori floreali, più sinuosi e sicuramente più movimentati.

Piastrelle decorate in cucina: il pavimento con le cementine in gres

Stanco dei soliti pavimenti a tinta unita, potresti aver voglia di dare un tocco di colore alla tua cucina. Ecco che le cementine in gres, sono la soluzione ideale. Prima di passare a darti qualche idea, voglio però ribadire un concetto importante. Se vuoi posare queste piastrelle decorate a pavimento, assicurati che siano di gres porcellanato. In commercio ci sono moltissime tipologie di cementine, ma non in gres. Per il pavimento hai bisogno di una mattonella solida, resistente alle abrasioni e durevole nel tempo: per questo motivo scegli sempre le cementine in gres porcellanato. Esse hanno le stesse caratteristiche tecniche di una normale mattonella in gres, soltanto che sono più fantasiose.

Fatta questa precisazione, diamo libero sfogo alla creatività alle idee. Come posare le cementine nel pavimento della cucina ed ottenere un effetto di gran stile?

Le opzioni tra le quali scegliere sono le seguenti (te le elenco, ma poi corredo tutto di foto):

-ricreare una sorta di tappeto sotto il tavolo della cucina;

-intervallare le cementine alle piastrelle in tinta unita scelte (come fossero degli inserti decorativi);

-accostare le cementine esagonali alle piastrelle effetto legno (questo è davvero un effetto wow);

-metà pavimento con le cementine e metà con la piastrelle a tinta unita scelta;

-ricreare una cornice attorno all’isola della cucina con le cementine e lasciare il resto del pavimento con piastrelle tradizionali;

-con le stesse cementine del paraschizzi, ricreare una sorta di tappeto solo davanti alla cucina e poi proseguire con il pavimento tradizionale.

Queste sono solo alcuni spunti: non ci sono regole assolute su come posarle. Sono sicura che ognuno potrebbe trovare un’idea diversa. Ciò che conta è realizzare gli ambienti a proprio gusto: la tua casa, sei tu.

Le piastrelle cementine: soluzioni originali per posarle in bagno e in cucina